Link   00   01 02 03 04   05 06 07 08   09 10 11 12   13 14 15 16   17 18 19 20   21 22 23 24    

 
 
 
 
 
 
 
 
 (13)
 

 

CICLOIDE ELLITTICA
 
 
impiegata nella TURBO-POMPA (primo Brevetto)
 

 

 

 

 

 

 

DESCRIZIONE
 
 
Nel Piano Cartesiano Ortogonale O(x,y) consideriamo le 2 ELLISSI UGUALI (E=F) inizialmente in posizione CANONICA (fig.1), di SEMIDIAMETRI (ab>0) e CENTRI (O,Ω) sull’orizzontale (O,x), posti alla distanza |OΩ|=a+b, dove si trova anche il PUNTO di TANGENZA (T) legato al segmento (O,Ω) dall’Equazione:
 
|OT|+|TΩ|=|OΩ|=a+b

 

Si intuisce che questa EQUAZIONE potrebbe estendersi al ROTOLAMENTO di (F) intorno a (E) o Viceversa, sapendo che questo accade certamente nelle 4 POSIZIONI CANONICHE di (E=F), quando il RAGGIO POLARE (O,ω) assume le corrispondenti COORDINATE ANGOLARI (0),/2),(2π/2),(3π/2) rispetto all’ASSE (O,x).

 
Per iniziare tracciamo le tre CIRCONFERENZE di CENTRO (O) e RAGGI (b),(a),(a+b), che intersecano la SEMIRETTA (O,ω) in (Ω) e nei PUNTI (M,N), dai quali si ricava il generico PUNTO P(E), cioè la COSTRUZIONE (per Punti) dell’ELLISSE (E).  
 
Inoltre (come noto) la NORMALE (P,n) a (E) in P(E) interseca la SEMIRETTA (O,ω) nel Punto (), sulla CIRCONFERENZA di RAGGIO (a+b). Analogamente, le 3 CIRCONFERENZE di CENTRO (Ω) e RAGGI (b),(a),(a+b) consentono la COSTRUZIONE per PUNTI dell’altra ELLISSE (F') e del CENTRO (O) di (E).
 
In tal modo si ottengono le due ELLISSI UGUALI (E=F'), di SEMIDIAMETRI (a,b) e CENTRI (O,Ω), situati sulla SEMIRETTA (O,ω) alla DISTANZA |OΩ|, le quali risultano necessariamente TANGENTI nel PUNTO di CONTATTO T(O,ω).
 
Per fare una VERIFICA (non necessaria) si può dimostrare che durante il ROTOLAMENTO di (F=F') intorno a (E), i due SEMIDIAMETRI r1=|OT|(E) e r2=|T|(F'), CONIUGATI con la TANGENTE (T,t), definiscono le EQUAZIONI CANONICHE di (E=F') nei rispettivi Piani O(X,Y) e Ω(X,Y), di cui la SEMIRETTA (O,ω) contiene uno dei due ASSIi (X,Y), TRASLATI e OBLIQUI nel Piano Ortogonale O(x,y):
 

 

Di conseguenza, le 2 ELLISSI UGUALI (E=F) di SEMIASSI (ab>0) e CENTRI (O,), supposti FISSI alla DISTANZA |O|=(a+b), possono ROTOLARE l’UNA sull’ALTRA (nei versi opposti) SENZA STRISCIARE mantenendo il mutuo CONTATTO TANGENZIALE (T), che diventa il CENTRO ISTANTANEO di ROTAZIONE, in MOTO Rettilineo Alternato nell’INTERVALLO b|OT|a del SEGMENTO (O,), mentre la TANGENTE (T,t) risulta variamente INCLINATA rispetto alla SEMIRETTA (O,).
 
Dato l’arbitrario ORIENTAMENTO della SEMIRETTA (O,ω), possiamo dire che la CIRCONFERENZA di CENTRO (O) e RAGGIO |O|=(a+b) rappresenta la CICLOIDE ELLITTICA, che abbiamo definito:
 
il LUOGO dei PUNTI DESCRITTI dal CENTRO () durante il ROTOLAMENTO di (F) INTORNO a (E) o VICEVERSA

Questo TEOREMA consente importanti APPLICAZIONI CIVILI e INDUSTRIALI, malgrado l’inevitabile VIBRAZIONE che però può essere notevolmente RIDOTTA applicando due o più COPPIE ELLITTICHE in SERIE nelle rispettive POSIZIONI CANONICHE, VINCOLATE e ugualmente SFASATE sullo stesso ALBERO MOTORE di ASSE (O).
 

 

 

 

 

 
 
 
 
 
-------------------------------------------------------------------
 
 
 
 
 
 
 
Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy